lunedì 23 giugno 2008

Il calcio non mi è mai interessato, preferisco il nuoto sincronizzato

L'Italia ha perso ai rigori, ringraziamenti a De Rossi e Di Natale. A parte i rigori la partita è stata bruttina, sconclusionata e poco entusiasmante; molto più soddisfacente l'affollata grigliata pre-partita, condita con un AOC Cote de Bergerac 2001 (note di peperone, tenevo a dirlo) e abbondanza di zanzare. Da salvare sicuramente le prestazioni di Chiellini e di Camoranesi, per il resto tutto mediocre. La cosa brutta è che anche la Spagna ieri non ha giocato al meglio (tranne Silva, Senna e Torres, onnipresenti) e l'Italia avrebbe potuto batterla. Le mancanza di Pirlo s'è fatta sentire, ma i titolari non hanno costruito azioni degne di nota. Toni coi baffetti è stato a livello delle partite precedenti; mi chiedo ancora come possa aver fatto tanti gol nel campionato in Germania.
Quindi capitolo chiuso, meglio il nuoto sincronizzato, più bello da vedere.

2 commenti:

follo ha detto...

ecco appunto, toni in germania faceva gol ogni partita. nel'italia non la mette dentro nemmeno se paga. il motivo è che l'italia non riesce ad essere una squadra con le palle. ieri nella migliore delle ipotesi eravamo 3 contro 7 in attacco. in queste situazioni vinci con delle prodezze individuali ma non ne vengono continuamente; ci è andata bene nei gironi, ieri abbiamo perso meritatamente.
certo che toni sembrava avere le scarpe piombate, non andava una mazza!

Mauro ha detto...

Donadoni è una merda senza palle. La squadra ne è la conseguenza logica.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...