giovedì 22 gennaio 2009

Un caffe' americano buono buono


Dopo anni di tentativi, sono arrivato alla pace dei sensi per quanto riguarda il caffe' a colazione e da un po' di tempo (quando non vado di fretta) me lo preparo sempre nello stesso modo. In una mug non troppo grande (negli States ne esistono di quelle che andrebbero bene per una birra media), metto:
- 2 cucchiaini di Red Cup, o Gran Aroma o anche Nescafe' Classic
- 1 cucchiaino di Nesquik
- 1 dito di latte parz. scremato, il resto acqua
- lo scaldo col microonde per 1 min e 3o sec
- infine un cucchiaino di miele di acacia
- mescolare con giudizio

Be', poi mi saprete dire.

13 commenti:

duhangst ha detto...

Tu ti vizi così :-)

Unforgiven82 ha detto...

Nooooo il caffè americano si fa con la macchinetta per il caffè americano non con quella roba solubileeeeeeeeeeee!!!! Per non parlare poi del McDonald's in Italia dove gli chiedi un caffè americano e ti allungano l'espresso con l'acqua...d'oh!

Gennaro ha detto...

Ciao grazie per la visita del mio blog(se vuoi possiamo scambiarci i link), io comunque sono un caffe'tradizionalista, immagina che quando vado all'estero e' la cosa che mi manca di piu'.
Recentemente sono stato in Argentina dalla famiglia di mia moglie e li ho provveduto regalando anni fa a mia suocera una bialetti e recuperando sul posto un po di Segafredo o Illy.
In casa mi sono arrangiato cosi' , al bar mi arrendo e non lo prendo, e' inutile non lo sanno fare!!!

la signora in rosso ha detto...

ci sono piaceri nella vita... che si assaporano, si gustano..... e pazienza se gli altri non capiscono. Provo la stessa cosa alla domenica mattina, quando faccio la colazione a letto....

Minu ha detto...

io appena apro gli occhi al mattino pregusto la mia tazza di latte fresco con una cialda nescafè ed una bella fetta biscottata con la marmellata di more tassativamente biologica.. facciamo scambio di colazione e poi ci aggiorniamo

Minu ha detto...

bello qui, ora sorseggio il tuo beverone leggendo qualche post e poi mi inserisco tra i tuoi lettori...

pierprandi ha detto...

Felipe... E ti privi del piacere di un vero caffè...!? MASOCHISTA! Scherzo. Un saluto

Luna ha detto...

Con il bene che è il tuo espresso! Breve e forte.
Non è facile fare un buon caffè espresso al di fuori d'Italia.

MastroMAX ha detto...

Delusione...
un italiano che IMPORTA il caffè AMERICANO anzichè ESPORTARE il nostro...
E' una delle poche cose che all'estero conoscono dell'Italia di cui non ci vergogniamo [come mandolino, mafia,...]
cmq, ognuno ha i suoi gusti
io la mattina, una bella moka a fuoco lento...e via...
saluti

Felipegonzales ha detto...

Lo sapevo che parlare di caffe' americano era per molti italiani una bestemmia...
1. un buon caffe' italiano si trova solo al bar e non tutti
2. quello che faccio serve ancche per accompagnare biscotti e scaldarsi un po'.
3. il caffe' italiano all'estero NON e' da ordinare se non in rarissimi casi
4. il caffe' italiano e il caffe' americcano sono praticamente due prodotti diversi.

Unforgiven82 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Unforgiven82 ha detto...

Concordo. All'estero mi azzardo a chiedere un espresso solo quando in un locale sento parlare italiano. Una volta chiesi un espresso in Olanda...no comment.
Concordo anche sul fatto che il caffè espresso buono è quello di alcuni bar (infatti io a casa bevo quello americano).
Però Felipe non puoi cadermi sulla roba solubile. Fatti un regalo: una macchina per il caffè americano. Poi mi darai ragione ;)

PS: Prova a macinarlo tu il caffè prima di metterlo nella macchina. Lascialo abbastanza "grosso". Vedrai, vedrai.

Charlie68g ha detto...

Orpo
io devo prendere ferie per riuscire a fare una cosa del genere al mattino
di solito abbiamo la caffettiera che si programma da sola

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...