lunedì 23 febbraio 2009

Piu' tasse in USA, piu' evasori in Italia

In Usa per ridurre il deficit Obama aumenta le tasse ai ricchi, in Italia no. Anzi, chi deve controllare timbra il cartellino ma invece di andare in ufficio va in piscina (una dipendente dell'Agenzia delle entrate di Rieti) e gli evasori fiscali sono intoccabili da anni. Tanto poi ci sara' un condono prima o poi.
Draghi sottolinea il brutto momento dall'Italia ma Berlusconi e Tremonti ridimensionano gli allarmi lanciati nei giorni scorsi dalla Confindustria e dalla Banca d'Italia: "L'Italia sta meglio di altri". Bisogna capire se gli altri respirano ancora.

3 commenti:

Angelo azzurro ha detto...

Io sto seriamente pensando ad un espatrio se continua così!

Luna_tica ha detto...

Sogno l'Australia, spolvererò il mio cassetto di sogni, volo di sola andata.

Luca and Sabrina ha detto...

Gli ultimi quarant'anni l'Italia ha convissuto con politiche che l'hanno sempre più fatta regredire ed allontanare dal popolo votante, nonostante tutto, leggo e vedo che il nano malefico continua a fare i propri interessi. nessuno dei nostri politici è in grado di riscrivere e semplificare i vari lacci e laccioli che rallentano la nostra economia e ci avvolgono all'interno di tasse ingiuste ed esose.
Ma la domanda mi sorge spontanea, qualcuno li ha eletti i nostri politici?
Luca

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...