giovedì 31 gennaio 2008

Dieci impronte per gli USA


In questi giorni parte una nuova procedura per l'ingresso e anche per l'uscita dagli Stati Uniti: schedatura digitale dell'impronta di tutte e dieci le dita sullo scanner. I dati biometrici verranno schedati nel database Ident e condivise con l'Fbi, il Dipartimento di Stato, della Giustizia, il Pentagono, le polizie locali, la Guardia costiera, la Cia e tutte le agenzie di intelligence. Tutto questo per contrastare meglio criminali e terroristi.

2 commenti:

LauBel ha detto...

però...
poi, vendono le armi come fossero medicine "da banco" a chiunque voglia farsi giustizia da solo... controsensi made in usa? chissà

follo ha detto...

Sono stato negli usa nel 2003, 2005 e 2007 e ogni volta all'entrata mi sono trovato una novità per la registrazione. Mi sa che la prossima volta troverò la scansione della retina, le impronte digitali delle mani e dei piedi e il DNA come minimo!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...