martedì 20 novembre 2007

Salari dipendenti sempre più bassi


E’ uscito oggi sui giornali: i capoccioni (rapporto di Ires-Cgil) hanno stabilito che il salario netto del dipendente medio è di circa 18 mila euro e che, udite, udite, il potere d'acquisto dello sfigato medio è diminuito negli ultimi cinque anni di circa 2000 euro (cifra tonda), a causa (dicono) della maggiore inflazione effettiva, retribuzioni contrattuali praticamente bloccate e mancata restituzione del fiscal drag (queen). Per di più è aumentata la differenza tra reddito imprenditori e reddito dipendenti. Nel dettaglio: l’apprendista prende (netto) circa 750, il co.co.co. (dè) 900 e il dipendente medio fino a 34 anni (sono fuori) una media di 1200 circa. Per le donne la situazione è ancora peggio del quadro sopra.
Consiglio: se prendete più di quello che c’è scritto qui, zitti e mosca, che se salta fuori vi chiedono i danni.
Domanda: ma questi salari tengono conto anche degli straordinari ? Non credo.

3 commenti:

Luca ha detto...

Davvero? Ma no dai,non può essere,noi sfigati medi prendiamo anche troppo.Io personalmente ho difficoltà a gestire tutti gli euri che prendo,investo,spendo,ma aumentano comunque,non so piu' che fare.Beneficenza?Di questo passo sarò costretto a chiedere una drastica diminuizione della paga base,e che caz.

follo ha detto...

in queste statistiche bisognerebbe differenziare almeno nord e sud perchè oltre ai salari, il costo dei beni è nettamente differente! per esempio un caffè in molte zone del sud costa 0,68 euro quando qui da noi è già a 1!

Mauro ha detto...

Io mi sciolgo sempre quando leggo i commenti del Follo ... !!!
Sempre arguto e sagace ... !!!
HA RAGIONE ... FATELE BENE QUELLE STATISTICHE !!! Fatte così sembrano i sondaggi di Berlusconi !!!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...