venerdì 23 novembre 2007

Brutto futuro per internet


Tutti in panico perché nel 2010 in punto la rete sarà intasata, ma non basterà l’idraulico liquido, serviranno soldi, investimenti, molto più della somma che i provider hanno pianificato di investire. I dati si misurano ormai in exabytes (miliardi di gigabytes). La paura è che l'ampiezza dei dati potrebbe superare la capacità di trasporto della rete. Non bastano il traffico e le code sulle strade, ci dovremo sorbire anche quello sul web. Le cause principali sono l’incremento degli utenti web, dei video in streaming (YouTube) e del P2P (emule, quando funziona). Questo infausto futuro è stato diffuso lunedì da Nemertes Research Group, un istituto di ricerca americano. Noi utenti ovviamente, non possiamo far altro che stare a vedere cosa succederà.

5 commenti:

S.B. ha detto...

Io non ci credo.

Felipegonzales ha detto...

Anch'io sono ottimista.

Laura ha detto...

Avevo sentito la notizia: mi sa tanto che farà la fine del Millennium Bug.
Almeno spero ;-)

Grazie dei commenti, e buon fine settimana !

rotex ha detto...

ciao ...sono un inquilino della casa di Paoletta...sono venuto a farti un saluto...
blog interessante...complimenti!!

Anonimo ha detto...

Ommiooddio è la fine!!! moriremo tutti!!!! :-O

Chi si ricorda le previsioni sul petrolio fatte 30 anni fa??? Non mi pare che siamo tornati a usare i carri trainati dai buoi.....
Inizio a pensare che la fine del mondo prevista dai maya nel 2012 sia quasi più credibile che le stupide ricerche di questi "esperti"...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...