domenica 11 luglio 2010

No limits

Berlusconi ormai e' senza limiti. Ieri ha detto che "La libertà di stampa non è un diritto assoluto".
Forse vorra' cambiare anche l'articolo 21.
Non e' che vuole cambiare tutte le leggi a suo sfavore?
Ogni giorno quest'uomo e i suoi amici mi spaventano sempre di piu'.
In vacanza ho letto "1984" di George Orwell e mi sono venuti i brividi.
Il brutto e' che la maggioranza degli italiani e' ormai assuefatta a questi attacchi continui alla Costituzione, alla stampa libera e alla Magistratura.

8 commenti:

ReAnto ha detto...

Non per niente vuol cambiare la Costituzione ;)...

robydick ha detto...

prossimo articolo: "la libertà degli altri finisce dove inizia quella di rubare del berluscao. tutto ciò che può permettere di denunciarlo è vietato per legge, tutto quanto ha fatto d'illegale deve diventare legale".

marcoboh ha detto...

il fatto è che ormai gli italiani (la maggior parte) sono stati modificati a sua immagine e somiglianza

ReAnto ha detto...

@marcoboh -o si sono fatti modificare?

pietro ha detto...

Chissà se qualche suo confessore gli ricorderà, un giorno, che piazzale Loreto esiste ancora, e che dove si è chiuso un ciclo se ne può chiudere un altro.
Nessun rimpianto per il primo, buoni auspici per quest'altro.

Itsas ha detto...

posso scolpire nel marmo l'ultima frase del tuo post?

e sembrano pure essere contenti...

Bruja ha detto...

la maggioranza degli italiani è assuefatta a tutto...un pò come le pecore...io sceglierei questo animale come simbolo del bel paese...

Simona ha detto...

E' vero! Il nostro è un paese berlusconianamente modificato!
Allora, mi chiedo ...QUANDO... i nostri carissimi connazionali, ubriachi di indecenti menzogne, riprenderanno a pensare biologico!
Vi riporto una perla di Indro Montanelli che ho ricevuto via mail e che ho pubblicato in precedenza anche sul blog "Senza troppe pretese", mi ripeto perchè penso sia una grandissssima verità:

"In Italia a fare la dittatura non è tanto il dittatore, quanto la paura degli italiani e una certa smania di avere un padrone da servire. Lo diceva Mussolini: "Come si fa a non diventare padroni di un paese di servitori?".

Indro Montanelli

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...