lunedì 19 luglio 2010

Il suicidio di una nazione moderna

Da Repubblica:
Dopo la visita di Berlusconi ad una universita' privata, il commento di Fabio Mussi, ex ministro dell'Università del governo Prodi: «Da una parte Gelmini e Tremonti affamano la ricerca e l'università pubblica italiana, che, tra gli applausi di schiere di sciocchi laudatores, i quali peraltro sicuramente in futuro non si prenderanno alcuna responsabilità del disastro, saranno ridotte al grado zero della qualità e del merito. Dall'altra Berlusconi va in festosa visita all'universita telematica privata del Cepu. Sono ambedue scene tratte dal suicidio di una nazione moderna. Ma devo riconoscere che c'è del metodo in questa follia».

2 commenti:

pietro ha detto...

Ho l'impressione che ci sia del metodo in tutto quello che fanno.
Non mi stupirei se nella sede di Mediaset ci fosse una stanza blindata, con grandi tavoloni con il plastico di tutti i settori da "sistemare".
Accanto a quello delle "costruzioni" (leggi Costituzione, potere assoluto al presidente del consiglio, bavaglieria a stampa e magistratura,lotta alla mafia, intesa come eliminazione della concorrenza, ecc.) c'è il plastico delle "demolizioni" (scuola, sanità, giustizia, l'Italia come stato sovrano, tutto quello che non è "visto" con il suo occhio, l'opposizione qualunque sia, ecc.).
In questo momento il reparto "demolizioni" è in vantaggio, essendo supporto indispensabile per potere meglio "costruire".

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Pietro a volte mi fotte... Viene qua con il suo avatar tutto nero e rende inutile ogni altra parola con i suoi commenti mai banali... Devo tacere, nonostante sia la mia prima visita qui... Spero di fare prima del gattaccio la prossima volta! :D

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...