lunedì 25 agosto 2008

Bastano piscina, pallone e prato per tornar bambini

Ieri: giocare fino allo sfinimento nonostante l'età. Il giorno dopo si pagano le conseguenze. Fitte al collo (tuffi dal trampolino sul lettino gonfiabile), naso chiuso (costume bagnato tutto il pomeriggio), un polso tumefatto, un ginocchio traballante, dita anchilosate e un piede dolorante (pallavolo sul prato), vampate di calore e spalle di un magenta acceso (sole pomeridiano implacabile), occhi gonfi (poche ore di sonno).
Ma soddisfatto e con un sorriso ebete stampato in faccia. Questo il mio lunedì.

1 commento:

sancla ha detto...

Direi che non ci si può aspettare di meglio per un lunedì di rientro al lavoro.
:)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...