lunedì 25 gennaio 2010

Il web fa paura

Ormai l'unico organo di informazione libera e' fatta da quella fetta di web che sono i blog senza scopo di lucro, creati per esternare il proprio parere e i socialnetwork come Facebook, Twitter o Friendfeed, che con il passaparola riescono a dare notizie in tempo reale. Questi siti fanno preoccupare gli organi di potere. Non sono controllabili in nessun modo se non con l'aggiunta di filtri e censure in modo da imbrigliare quelle voci.
Lo scontro tra Google e la Cina di questi ultimi giorni e' un caso lampante di tentato controllo sul web, ma anche le censure di Iran e ancora prima della Birmania sono stati preoccupanti segni di dittatura-web.
Hillary Clinton sta, semplicemente, ricordando al mondo che le violazioni alla privacy della posta elettronica Gmail sono episodi di intimidazione della Cina ai paesi occidentali che minano la liberta' sul web.

1 commento:

angie ha detto...

perchè tu credi che lammerica non ti controlli? solo che non la chiamano dittatura ma democrazia... senza contare che la Cina le sta pagando i debiti (forse casusati anche dalle troppe guerre che vanno a fare in giro per il mondo!)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...