mercoledì 15 dicembre 2010

Per i lettori di Time e' Assange l'uomo dell'anno 2010

I lettori avevano scelto Julian Assange, mentre la direzione del magazine ha preferito Zuckerberg. Come mai questo diffuso astio per Assange da parte delle istituzioni e dei grossi gruppi commerciali? la trasparenza di Wikileaks fa troppa paura? Nonostante il grande successo di Facebook, non credo che questo social network sia paragonabile al coraggioso sito Wikileaks.

1 commento:

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

soprattutto ai giornalisti dà fastidio che assange faccia per davvero quello che loro fanno solo in teoria: informare le persone

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...