martedì 27 aprile 2010

Jenna Jameson, picchiata dal marito


Sfogliando le news di oggi mi ha incuriosito la notizia in cui la famosa ex-pornostar Jenna Jameson ha denunciato e fatto arrestare il suo compagno Tito Ortiz. Per il lottatore l’accusa è di aver picchiato la pornostar che si è presentata alla polizia con una vistosa fasciatura.
Allora ancora piu' incuriosito, sono andato a leggere la sua biografia su wikipedia per capire come una donna così bella decida di fare l'attrice porno e dalla sua storia ho capito i motivi.
Da wikipedia:
Jenna Marie Massoli nasce a Las Vegas, Nevada, il 9 aprile 1974 da Lawrence Massoli e Judith Brooke Hunt. È la secondogenita della famiglia, avendo un fratello di nome Tony. Il padre Lawrence, italoamericano, è un ex direttore dei programmi per l'emittente televisiva KVBC-DT e sceriffo in pensione[2]. La madre Judith è una showgirl che ha danzato nello spettacolo del Folies Bergère del Tropicana Resort & Casino.[3] Judith Brooke Hunt muore di melanoma il 20 febbraio 1976,[4] due mesi prima del secondo compleanno della figlia Jenna. Le spese per le cure contro il cancro riducono la famiglia in bancarotta e i Massoli si spostano tra Nevada, Arizona e Montana vivendo in una casa mobile o dalla nonna paterna. Il padre lavora principalmente per il Las Vegas Metropolitan Police Department e Jenna si affeziona molto a suo fratello maggiore Tony. Partecipa spesso, da bambina, a concorsi di bellezza e frequenta corsi di balletto. Si allena nella danza per quindici anni.
Nel 1990 si trasferisce con la famiglia in un ranch a Fromberg, nel Montana. Nell'ottobre di quell'anno, dopo una partita di football alla Fromberg High School, fa l'autostop per tornare a casa. Le viene dato un passaggio da quattro ragazzi appartenenti alla squadra di una scuola vicina a bordo di un pick-up. I quattro la stuprano e la picchiano con delle rocce lasciandola priva di sensi.[5] Sempre all'età di 16 anni viene violentata una seconda volta. L'autore della violenza stavolta è "Preacher", lo zio biker di Jack, il primo fidanzato di Jenna.[5] Preacher però nega che lo stupro sia mai avvenuto.[6] Jenna non dice nulla al padre e lascia casa sua, andando a vivere con Jack.
Jack è un tatuatore e le fa quello che è il primo, e il più famoso, di una serie di tatuaggi: due cuori sulla natica destra. Più tardi suo fratello Tony, anch'egli tatuatore, vi aggiungerà l'iscrizione "Heart Breaker" ("Rubacuori").[4]
Jenna prova a seguire le orme della madre diventando una showgirl a Las Vegas, ma viene rifiutata molte volte perché non è dell'altezza, allora richiesta, di 173 cm. È assunta al Vegas World[2] ma si licenzia dopo appena due mesi sostenendo che gli orari e la paga sono terribili.[7] Jack la incoraggia a cercare lavoro come ballerina e nel 1991, ancora minorenne, inizia ad esibirsi negli strip club di Las Vegas usando un documento falso.[4] Jenna cerca lavoro anche al Crazy Horse Too ma viene rifiutata, il proprietario le dice di tornare quando non avrà più l'apparecchio ortodontico. Jenna torna a casa e si toglie l'apparecchio con delle pinze. Il giorno seguente torna al locale ed ottiene il lavoro.[8] Dopo 6 mesi arriva a guadagnare 2.000 dollari a notte.[4] Successivamente si diploma alla Bonanza High School. È introdotta nel mondo del porno grazie ad un provino tenuto di fronte al pornoattore-produttore Randy West, noto per aver scoperto altri talenti quali Tera Patrick...

1 commento:

angie ha detto...

nessuna donna (ma anche nessun uomo) dovrebbe essere costretta/o ad accettare la violenza (di qualsiasi natura) come se fosse destino!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...