venerdì 27 novembre 2009

Il passo piu' lungo della gamba


Lussoso, estremamente lussuoso. Questo, fino a qualche giorno fa, era la parola piu' usata per descrivere Dubai.
Un posto in cui esiste il grattacielo a forma di vela con eliporto, in cui c'e' una grande isola artificiale a forma di palma, una pista da sci coperta in mezzo al calore del deserto e altri ammenicoli.
Poi la notizia che ha fatto tremare le borse: il debito che ha messo in ginocchio Dubai World.
In poche parole le banche locali hanno recentemente dichiarato il taglio dei prestiti e questo ha colpito duramente il mercato immobiliare a Dubai, che si e' trovato "in braghe di tela".
Devo dire che una leggera soddisfazione l'ho avuta, soprattutto ripensando alle sfortunate persone che, per problemi di lavoro legati alla crisi, in questi mesi stanno tirando la cinghia, fino a servirsi della Caritas per cibo e altri aiuti primari.

5 commenti:

Saamaya ha detto...

direi che un minimo di identificazione e avvicinamento al mondo dei cosiddetti "medi", non farebbe male a certi elementi.

Arcureo ha detto...

A spalare sale col prepuzio, li manderei, altroché...

SCIUSCIA ha detto...

Ok, però quella penisola artificiale è una figata.

Lindalov ha detto...

Quella penisola artificiale figa succhia acqua, sfrutta energia inutile, sfida le leggi della natura in modo assurdo, sarà costruita da operai non pagati, non assicurati...

Deve sprofondare Dubai.
Il riscaldamento globale é dovuto principalmente a loro. La fuga di capitali si deve anche a loro.

Esempio di inciviltà, strapotere, malignità.

duhangst ha detto...

Non posso assolutamente darti torto..
anzi appoggio il tuo pensiero.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...