giovedì 21 novembre 2013

Instagram, tra Flickr e Facebook

Da quando e' stato acquistato da Mark Zuckerberg ed e' stato reso disponibile per Android, IG si è trasformato, le belle foto sono diventate piu' rare. Poi sono arrivati i video. Per peggiorare la situazione arrivera' la pubblicita' tra gli scatti (negli States e' gia' attiva).
Cio' nonostante IG, insieme a Flickr, 500px ed altri, rimane un punto fisso per gli amanti della fotografia e per chi nel corso degli anni ha instaurato un rapporto "visivo" con un certo numero di utenti.
Attualmente IG si e' riempito di utenti povenienti da FB mentre qualcuno e' passato a Flickr. Indubbiamente sono sempre piu' frequenti gli autoscatti, le foto ai propri piedi, ai piatti, ai gatti (ne ho immortalati anch'io, lo ammetto), di scatti dal finestrino dell'aereo... di foto senza arte ne' parte.
Se siete tra quelli che stanno pensando di abbandonare IG (io per il momento rimango), prima di chiudere fatevi una copia in locale delle vostre foto con instaport.me


- Posted using BlogPress from my iPhone

3 commenti:

Andrea Vitali ha detto...

Concordo in pieno, quando ho iniziato ad usarlo c'era molta più arte, ora c'è molta più spazzatura purtroppo...

Luca ha detto...

Se aggiungi che una mia foto in media ha 54 like su 1815 "seguaci", cioè il 3%, viene ancora più voglia di chiudere tutto.

Giulio GMDB© ha detto...

Dopo un periodo di maggior entusiasmo iniziale, devo dire che anch'io ho perso un po' di interesse per Instagram. Preferisco Flickr dove però posto solo foto di una certa qualità fatte con la macchina fotografica e non con il cellulare.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...