venerdì 13 agosto 2010

Lo stacanovista contento

Arrivato a casa tutto intero dalle ferie, mi stavo apprestando a gongolarmi un po' con internet e il mio iMac, di cui sentivo la mancanza, quasi quanto quella per i miei 2 gatti, ma una notizia ed una foto mi hanno fatto trasalire ed intristire insieme.
Da La Repubblica:
"Si chiama Sergej Scemuk, ha 38 anni e da più di venti lavora come "abbattitore" nella miniera Novodzerzhinskaja nella regione del Donbass. Con il suo martello pneumatico e con due assistenti, ha estratto in una sola notte 170 tonnellate di carbone. Sessantotto in più di quelle prodotte, tra la meraviglia dell'Urss e gli applausi di Stalin, da Aleksej Stachanov la notte del 31 agosto del 1935..."
e non finisce qui:
"Come premio ha ricevuto un giorno di permesso per godersi in tv la partita nel campionato locale della squadra di calcio della miniera".

E poi ci lamentiamo dei politici italiani e delle ferie troppo corte.

6 commenti:

robydick ha detto...

un giorno non so se gli basta nemmeno per pulirsi! :)

marcoboh ha detto...

ma non sarà una bufala? quello scemuk mi puzza...
(ehi, la parola di controllo è "bamba": più conferma di così!)

Stefania248 ha detto...

C'è chi se la passa davvero molto peggio!
:(

Arcureo ha detto...

Guardate che se ai nostri politici arriva all'orecchio che è davvero possibile far sgobbare i poveri cristi come dei mussi, per poi dar loro come contentino la possibilità di vedersi una partita di calcio, facendoli pure contenti come pasque, PER NOI È FINITA!

Lorenzo ha detto...

Mamma mia... a me sembra che il mondo non migliori proprio mai! Sembra di essere alla fine dell'800... rivoluzione industriale...

chit ha detto...

Ferie talmente corte che quest'anno non mi sono manco accorto di averle fatte... ma le ho fatte?? Ah no, ecco!!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...