sabato 15 maggio 2010

Ken Parker, un eroe della mia infanzia


Ken Parker esce nelle edicole italiane nel giugno 1977, con l'albo intitolato "Lungo fucile" (che è appunto il nome che gli indiani hanno dato a Ken Parker per via del fucile "Kentucky", dalla canna molto lunga).
Già dai primi numeri si capisce che si tratta di un "western" atipico e originale.
Ken Parker è un trapper che vive prevalentemente nelle regioni del nord America (Montana) e le sue storie sono ambientate intorno al 1868, ma il suo spirito avventuriero e di eterno vagabondo lo spingono anche nelle terre calde del Messico e del Texas o nelle gelide regioni dell'Alaska e del Polo Nord.
Ispirato originariamente al personaggio del trapper Jeremiah Johnson nel film Corvo rosso non avrai il mio scalpo (1972), diretto da Sidney Pollack ed interpretato da Robert Redford (di cui riproduce anche i tratti somatici), Ken Parker è un personaggio insolitamente complesso e realistico, che subisce una profonda evoluzione nel corso della serie.

3 commenti:

prof. Perboni ha detto...

Io ho la collezione completa e lo rileggo spesso ancora oggi.

Manuel Firenze ha detto...

sentito per la prima volta...proverò a fare qualche ricerca....

Roby Bulgaro ha detto...

Ho visto il film con Redford quando ero alle medie, e lo ricordo come uno dei più bei film western della mia vita. Assieme a "c'era una volte il west" e "gli spietati". Ovviamente ce ne sono altri di Sergio Leone che vorrei citare...

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...