domenica 28 febbraio 2010

Continuo a sostenere che le auto nuove costano troppo

C'e' un progressivo, lento ma inesorabile, divario sempre maggiore tra il prezzo delle auto nuove e la loro effettiva qualità'. Colpa forse della pubblicità' che tutto distorce e forse dello status symbol, che richiede il "macchinone" anche per chi è un semplice dipendente dalla misera busta paga.
Ieri mattina sono passato alla concessionaria Bmw per vedere dal vivo la nuova X1 e la Serie 5 GT. La prima e' bella esteticamente ma l'interno, nella versione base (nonostante sia sui 30 mila euro) e' misera: plastica di bassa qualità' e assemblaggio non proprio impeccabile. La seconda ha un interno davvero lussuoso ma l'auto in esposizione costava sui 72 mila euro: praticamente un monolocale.
Obbiettivamente le marche più costose sono anche le più belle, ma davvero e' il caso di buttare così tanti soldi per un'auto che dopo 3-4 anni non vale piu' niente?

3 commenti:

Lindalov ha detto...

C'hai ragione, c'hai.
E non si tratta solo di auto; oggi tante cose son care ma di qualità scadente.
Il consumatore dovrebbe essere più cosciente e consapevole ma si fa ingannare dalla pubblicità, serva del mercato, che non vende prodotti bensì ideali: giovinezza, sesso, bellezza, immortalità...

angie ha detto...

l'importante è apparire... ma a me piacerebbe sapere: chi può permettersi la spesa, come se li è guadagnati?

follo ha detto...

Le auto di lusso fanno pagare il marchio, ma finchè c'è gente che spende quei soldi ...
Invece le auto più "normali" secondo me non costano neanche tanto se si pensa a quanti componenti ci sono dentro e quante omologazioni devono sostenere. Ad esempio una punto costa 14000 euro equivalenti a una ventina di nokia di ultimissima generazione, oppure equivalenti a una ventina di scarpe di alta moda? Forse le auto costano troppo, ma gli altri oggetti in vendita costano allora troppissimissimo!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...