sabato 17 ottobre 2009

Pestaggio mediatico

Secondo l'Associazione nazionale dei magistrati: "a nessuno possono essere consentiti l'attacco e l'invasione della sfera privata della persona-magistrato, solo perché abbia emesso una decisione a taluno sgradita, senza che ciò comporti la violazione di regole elementari della convivenza civile prima ancora che di specifiche norme di legge".
Complimenti ai giornalisti di Mediaset.
Criticato perché fuma, fa la coda dal barbiere, passeggia in un parco e ha i calzini azzurri.

3 commenti:

Alessandro Arcuri ha detto...

Soprattutto complimenti ai giornalisti di mediaset che si sono rivelati dei burattini senza spina dorsale. Nessuno -dico nessuno- che si sia posto il problema di star facendo una pocata infame.
Il mitico Alessandro Gilioli ne riserva delle belle per Zurlo, qui.

myheart ha detto...

quello che mi ha scioccato di questo allucinante "servizio giornalistico" è la considerazione che hanno degli spettatori: devono veramente pensare che sono dei deficienti senza testa, degli allocchi, per mandare in onda simili bestialità.
La mancanza di rispetto verso lo spettatore è totale.

duhangst ha detto...

Semplicemente vergognoso.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...