lunedì 3 ottobre 2011

I giovani possono esprimersi solo su internet ?


Parlo di giovani anche fino a 35-40 anni, che per esprimere un loro parere o portare avanti un'idea, oggigiorno hanno a disposizione solo il web.
In politica, in tv e nel mondo del lavoro le poltrone sono tenute con le unghie, i giovani non hanno spazio.
Chi occupa posizioni importanti usa il proprio potere per tenersi il posto fino alla morte e lascia ai giovani contratti a tempo determinato o peggio, periodi di stage gratuiti, mentre i blog e il tam tam su internet (ad esempio su twitter e facebook), sono la cosa più simile ad uno Speaker's corner mediatico. Un modo per emergere.. o almeno per farsi denunciare.

3 commenti:

marcoboh ha detto...

l'età della pensione a 60 anni era perfetta. è stupido legare il pensionamento all'aspettativa di vita: a 60 anni si è pronti per lasciare spazio alla generazione precedente, che giustamente h diritto a dire (e fare) la sua.
se no si fa come la regina elisabetta col principe carlo.

Macy ha detto...

mi inquieta sta cosa di chiamare giovani i 40enni... con tutto il rispetto! "loro" per sentirsi giovani, relegano noi in questa sorta di infanzia infinita, senza diritti né certezze. Per forza resta solo internet, un trentenne può scrivere su un giornale? o guidare un partito?

duhangst ha detto...

40 giovani? In altri posti guidano governi e sono a capo di partiti..

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...