venerdì 11 dicembre 2009

Tv, digitale terrestre e streaming

Digitale terrestre, satellite, Tivùsat, on demand, switch-off, decoder DTT, Dgtvi, HD. Ormai con tutti questi termini mi sono perso. Io ho ancora una tv 28" a tubo catodico, collegata semplicemente al cavo bianco dell'antenna e devo dire che la guardo sempre meno. In piu', nelle regioni che hanno gia' il digitale, si stanno avendo parecchi problemi di ricezione.
Ma soprattutto, perche' sono obbligato ad adeguarmi?
Che non sia il caso di guardare tutto in streaming tramite adsl? ad esempio sull'interessante
Yalp
o anche su
coolstreaming

3 commenti:

Daniele ha detto...

Il presente è internet. Il futuro lo sarà di più. E questo probabilmente ci libererà in maniera definitiva dei provincialismi italiani. Poi però magari li rimpiangiamo ...

marcoboh ha detto...

o magari approfittarne, e
buttare la tv?
io con lo switch-off (ché oggigiorno, signora mia, se non si usano parole inglesi è come non dire nulla) non ho comprato né un decoder né un televisore nuovo. ed è assai meglio!

Berta ha detto...

Sinceramente l'offerta in streaming è ancora poca e scadente anche se piano piano arriverà....e fino a che le lobby non investiranno nella banda larga come in molti paesi europei, rassegnatevi...anche perchè il bel Presidente del consiglio è il padrone di metà comunicazione televisiva....(mediaset e Mediaset Premium sul digitale) quindi fate come mè...Rassegnatevi per un po' e per ripicca fate l'abbonamento minimo a sky (Mardoc...Australiano credo) a 19,50 al mese che offre almeno qualche canale multimediale di musica ed informazione News meno manipolata. CIAO Berta

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...